di Angelo Chiodo

La passione ci colpisce e causa in noi ampi e notevoli mutamenti…

Cosa hanno in comune un pianista, un regista e un collezionista di opere d’arte? Apparentemente nulla se non la PASSIONE di sperimentare vite alternative rispetto al semplice ruolo impiegatizio che sia in un ufficio postale, in una banca o in un ufficio comunale.
Cosa hanno in comune Tim Roth, Jacques Perrin e Geoffrey Rush? Una parola sola…. TORNATORE!!!

La passione che Tornatore ha trasmesso nel ruolo del pianista Danny Boodman T.D. Lemon Novecento (nato da Alessandro Baricco e interpretato da Tim Roth in La leggenda del pianista sull’oceano) è la medesima che possiede il talentuoso ed esperto Virgil Oldman interpretato da Geoffrey Rush il La migliore offerta e culmina inoltre nella sofferente scena finale di Nuovo Cinema Paradiso, capolavoro assoluto di Tornatore e Premio Oscar come miglior film straniero nel 1990dove vediamo un lacrimante e felice Jaques Perrin.

Nuovo Cinema Paradiso ( 1988)

Il passato, le scelte fatte, le speranze e una vita che, seppur florida di ricchezza e fama, trascorre interamente arida dal punto di vista affettivo.
Una vita fatta di stranezze e di situazioni al limite come quella di un uomo che non scende mai dalla nave che gli ha dato i natali o come quella di un uomo che ama a tal punto la “donna” da tenerla a distanza e da idolatrarla in variegate operare di pittori in secoli di storia dell’arte.

Giuseppe Tornatore parte dalla Sicilia, una delle regioni più particolari di Italia, geologicamente imponente e con un patrimonio culturale, artistico e storico di impatto, alla volta di Hollywood producendo pellicole di qualità e di passione e di emozioni uniche, addirittura i Dream Theater inserirono nel brano Take the Time le parole di Alfredo (interpretato con affetto dal compianto Philippe Noiret): “Ora che ho perso la vista, ci vedo di più”.

Noi abbiamo perso il cuore che si è cremato e disciolto in preda alle visioni TORNATORIANE ma io personalmente ringrazio ogni volta per quello che provo… cito a tal proposito un verso di Robert Carlyle/ Sophie Marceau in 007 – Il Mondo non basta (1999), “che gusto c’è a vivere se puoi sentirti vivo?!”.

La Migliore Offerta ( 2013)