di Angelo Chiodo

E’ davvero molto difficile trovare attori che nel panorama cinematografico mondiale abbiano interpretato sempre ruoli di rilievo e personaggi carismatici, ma se vi chiamate Liam Neeson allora state certi che questo discorso non fa per voi. 

Si perché il signor Liam John Neeson, classe 1952 di Ballymena, Irlanda del Nord ha interpretato un numero impressionante di ruoli chiave in svariate produzioni ponendosi sempre come il mentore, il maestro o addirittura il Dio supremo. A partire dai primi ruoli che l’hanno visto impegnato sulla nave più famosa del cinema e della storia inglese ovvero Il Bounty (1984), del missionario Fielding in Mission (1986) e dello scienziato Peyton Westlake in Darkman (1990), la carriera di Liam Neeson è andata sempre più aumentando grazie all’interpretazione di ruoli di prim’ordine.

Batman Begins

Nel suo ultimo lavoro, Un Uomo Tranquillo, interpreta Nelson Coxman, ovvero l’autista di un mezzo spazzaneve nella tranquilla cittadina Kehoe nelle Montagne Rocciose. Affabile, utile alla comunità e piacevole di carattere lo rendono con orgoglio il cittadino dell’anno fino a che la morte del figlio per overdose indotta da uno spacciatore, lo getta in una spirale di odio, sofferenza e crudeltà trasformando il mite autista del mezzo spazzaneve in un sanguinario segugio.

È facile per Liam, grazie al suo carisma, trasformare un autista di spazzaneve, che si guadagna la giornata sgombrando le strade nelle montagne del Colorado. Sebbene la sua interpretazione in Un uomo tranquillo sia concreta, il film è tuttavia ben lontano dai ruoli di primordine interpretati in passato.

Siamo infatti lontani dall’eleganza e autorità presentate in Schindlers List (1994) interpretando il celebre Oskar Schindler o Direktor ovvero l’uomo che salvò oltre mille ebrei; dalla pazienza e curiosità in Nell (1994) al fianco di Jodie Foster interpretando il medico Jerome Lovell; dal coraggioso e valoroso Rob Roy (1995) nelle highlands scozzesi fino ad arrivare ai suoi ruoli diventati ormai un suo marchio di fabbrica. In Star Wars Episodio I – La minaccia fantasma (1999) ha interpretato il ruolo di Qui-Gon Jinn ovvero il mentore di Obi-Wan Kenobi; in Gangs of New York (2002) al fianco di due grandi quali Leonardo Di Caprio e Daniel Day Lewis, ha interpretato Vallon ovvero il leader della fazione dei Conigli Morti nonché padre di Leonardo di Caprio nel ruolo di Amsterdam Vallon; nella trilogia del Cavaliere Oscuro (2005, 2008, 2012) diretta con maestria da Christopher Nolan ha interpretato Ra’s al Ghul ovvero il mentore creatore di Batman e leader della Setta delle Ombre. 

Star Wars – La minaccia fantasma


Versatile, affascinante, energico, carismatico e dotato di un’aura talmente forte da investire completamente lo spettatore “bucando” lo schermo e riempiendo la scena con presenza matura e autorevole. Tifiamo per lui e per le sue prossime interpretazioni e, nel frattempo, godetevi la puntata del 19 febbraio a lui dedicata solo su solo su BMradio.it, con il trio Lorenzo KJJ Ballabio, Angelo Chiodo e Anna E. Riva

https://www.mixcloud.com/BMradio/green-screen-puntata-19-02-2019/