di KJJ

All’età di 95 anni si è spento, il 12 novembre 2018, Stan Lee. Fondatore e creatore di un universo fumettistico e cinematografico che ha fatto la storia della nostra epoca.

Insieme ad altri autori come Jack Kirby, Steve Ditko, Bill Everett ha inventato l’universo Marvel che conosciamo oggi e i personaggi che lo popolano:

Senza di lui non esisterebbero I Fantastici Quattro, gli X-Men, (forse il più amato datato 1962) Spider-Man e molti altri.

Nato il 22 dicembre 1928, legato alla città di New York che è sempre stata il palcoscenico dei nostri supereroi, permettendo alle storie di avere una verosimiglianza incredibile.

Nel 1939 Stan ha il suo primo contatto con il mondo del fumetto e nel giro di due anni realizzerà il suo primo comic-book dedicato a Captain America.

Il padre della Marvel ha trasformato i nerd di tutte le età in un movimento pop-sociale fortissimo, anche grazie agli ultimi quindici anni di successi cinematografici.

E proprio gli attori, che hanno dato vita agli eroi nati dalla penna di Stan, hanno espresso il loro dolore alla scomparsa di un uomo che era diventato anche un amico negli anni.

 

“ Lo devo tutto a te. Rest in Peace”
Robert Downey JR. ( Iron Man).

“ Il suo contributo alla cultura pop è stato rivoluzionario. Lui era tutto ciò che speravi fosse e anche di più. Ho amato quest’uomo e non smetterà mai di mancarmi. Dicono che non dovresti mai incontrare un tuo idolo di gioventù. Sbagliano”.
Mark Hamill ( Luke Skywalker).

“Dannazione..Rest in Peace”
Ryan Reynolds (Deadpool).

«Grazie Stan, per avermi reso non solo il ragazzo che ero, ma anche l’uomo che sono. Avevi un grande potere e l’hai sempre usato in maniera responsabile, incoraggiando miliardi di sognatori che conoscono tutti il tuo nome, un nome che è scritto tra le stelle per l’eternità. Non eri solo un titano dei fumetti, eri il nostro Mark Twain moderno. Mi mancherai in tutti i giorni della mia vita, mio amico ed eroe».
Kevin Smith, regista che si è sempre dichiarato un grande fan della Marvel.

 

Sarà molto difficile oggi immaginare un film Marvel senza un cameo di Stan Lee; sempre con un lato ironico, pochi istanti di scena ma tutto il pubblico in sala si sentiva rassicurato alla vista del padre della Marvel sul grande schermo.

Ci mancherai Stan.